Addio a Marino Golinelli, industriale e filantropo centenario


101 anni. È venuto a mancare ieri in tarda sera l’industriale e filantropo Marino Golinelli.


Imprenditore farmaceutico, fondatore del colosso Alfasigma, era nato a San Felice sul Panaro (Modena) l’11 ottobre 1920.

Golinelli inizia a studiare con passione e costanza il mondo della chimica, e nel 1943 si laurea in Farmacia a Bologna. «I miei genitori erano agricoltori, hanno lavorato sodo per far studiare noi quattro fratelli».


Nemmeno 30enne, il 24 gennaio 1948, fonda la sua prima azienda, dopo aver rilevato il piccolo laboratorio Biochimici AL.F.A.

Nel giro di 20 anni, trasforma e la rende una gemma del settore farmaceutico: l’Alfasigma, oggi è tra i leader mondiali del settore e ha 2.800 dipendenti in 18 Paesi.


Una carriera importante, tanti i dipendenti che dalla sua esperienza hanno avuto l’opportunità non solo di crescere, apprendere, ma anche di vederlo dedicarsi a opere benefiche e di sostegno alla Comunità di Bologna.

Negli ultimi anni Marino Golinelli si era infatti prodigato nel portare avanti iniziative filantropiche, come la costruzione dell’Opificio Golinelli, una piccola realtà della scienza dedicata ai più giovani della zona.


In una delle sue ultime interviste, concessa a lo scorso ottobre a Corriere di Bologna, aveva affermato di essere fermamente convinto che «l’imprenditore abbia il dovere di restituire alla società parte delle sue fortune».

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti