Alberto Veronesi: "Ritirare la licenza a chi non applica la contrattazione."

“È inaccettabile che la politica sia assente, assente la Cgil, assente il Pd, assente il M5S, assenti tutti gli altri partiti.”



È il duro commento di Maestro Alberto Veronesi, direttore d’orchestra affermato a livello internazionale e da sempre impegnato politicamente, il giorno dopo la grande manifestazione organizzata a Roma dai Si Cobas per la morte di Adil Belakhdim, il sindacalista investito da un camion nel corso di una protesta dei lavoratori di Biandrate.



5-10 mila i lavoratori che si sono ritrovati in piazza per manifestare contro il neo schiavismo, ma da cui la politica è rimasta lontana.



“Conte, da uomo di legge, vuole risolvere la questione con un nuovo Statuto dei Lavoratori, statuto che c’è già, ma non viene applicato nella catena dei subappalti.



Orlando propone che le grandi aziende si prendano la responsabilità per i piccoli appaltatori.



Io dico di più: a chi non applica i termini della contrattazione aziendale, piccolo, piccolissimo o grande che sia, venga ritirata, dallo Stato, e con effetto immediato, la licenza ad operare”

1 visualizzazione0 commenti