Amministrative a Roma, Trenta (M5s): «Gasparri, il ritorno al passato che favorisce la Raggi»


«C’è bisogno di nuovo, chiunque sia». Dopo il senatore del M5s Emanuele Dessì, anche Elisabetta Trenta, ex ministro della Difesa nel Governo Conte 1 e riferimento nazionale per il Movimento 5 Stelle, in un’intervista esclusiva a Spraynews, spiega come nei fatti un centrodestra orientato su Gasparri e non su Michetti favorisca la riconferma della Raggi.


Virginia Raggi può vincere ancora a Roma?


«Perché no! Da qui alle elezioni manca ancora tanto tempo. I candidati del centrodestra non sono stati ancora definiti e non si sono fatti nomi fortissimi. Probabilmente non vogliono vincere. L’accordo con il Partito Democratico non c’è stato, mentre Virginia ha fatto tante cose buone per Roma. La continuità potrebbe consentire di concludere quanto è stato avviato. Nonostante tutta la comunicazione negativa nei confronti dell’operato del sindaco uscente, in realtà, i cittadini hanno avuto modo di verificare i risultati di quanto è stato realizzato».


Perché il Partito Democratico, pur avendo un accordo a livello nazionale con il Movimento, non ha sostenuto la sua candidata nella capitale?


«Non so rispondere a questa domanda, forse andrebbe girata a Zingaretti, che in modo particolare, è stato il primo a dire no alla Raggi e poi tutti gli altri si sono accodati».


Teme l’attuale centrodestra?


«Non mi sembra che stiano proponendo candidati fortissimi e che i nomi che sono stati fatti, che potevano essere quelli più forti, alla fine non abbiano accettato. Non ritengo, quindi, che ci sia da parte del centrodestra una vera volontà ad affrontare i problemi di Roma».


Secondo la sua esperienza, fa bene la coalizione conservatrice a puntare su Gasparri e non su Michetti?


«Direi proprio di no».


Puntando sull’ex ministro del governo Berlusconi potrebbe apparire la scelta della coalizione conservatrice un ritorno al passato?


«Assolutamente! C’è bisogno di nuovo, chiunque sia. Il ritorno al passato non è mai positivo».


Edoardo Sirignano

2 visualizzazioni0 commenti