ANNA CAPPONI LA VIGILESSA DI TERAMO SU "OLTRE IL SISTEMA" DI LUCA PALAMARA

Ieri a Roma sono stata presente alla conferenza stampa di presentazione di "Oltre il sistema", l'associazione che fa capo a Luca Palamara, magistrato, già presidente dell'ANM.

Ascoltate per capire , ascoltate per comprendere che bisogna avere il coraggio di cambiare tornando ad esercitare un diritto di voto.


La politica siamo noi tutti ed io , con il mio Coordinamento #iostoconannacapponi 2 da 10 anni che denuncio quello che oggi si sa essere Il SISTEMA.

Io non ho mai avuto paura di denunciarlo, le chiare ritorsioni ricevute dalle classi politiche attuate tramite i loro Dirigenti ormai hanno fatto giurisprudenza, causato danni erariali ingenti a questa città, che ricadranno nei bilanci futuri.


Occorre uno scossone a questa città, ed io, sono scesa in campo da subito, per me e per quanti, essendo vittime del sistema, non hanno avuto il coraggio di denunciare, continuando a chinare la testa.


Hanno cercato di rubarmi la mi dignità, non ci sono riusciti, ed il mio racconto continua con un impegno maggiore.

Oggi è un nuovo giorno per me e per quanti vorranno continuare a seguirmi e dare sostegno non solo a me, ma ad un progetto di più ampio raggio che coinvolge anche voi, per andare insieme OLTRE IL SISTEMA.


Il mio impegno è iniziato sul nostro territorio non da quando ho denunciato, ma dal 2001 data di assunzione al Comune di Teramo in qualità di agente di Polizia Municipale, per poi essere distaccata presso la Procura di Teramo , dal 2009 sl 2012, lavorando esclusivamente per il bene dei cittadini , e ho continuato a farlo sempre, anche dopo che sono stata licenziata.


Bisogna avere coraggio e continuare a raccontare la storia per cambiare il futuro di questa città, da troppo in mano a pochi che decidono per tanti.

Occorre tornare a credere che il destino della città si può cambiare nella cabina elettorale, e non stando a casa e subire le scelte di altri. L'astensionismo è solo un modo vigliacco per poi lamentarsi senza esporsi.


Essere un cittadino comporta l'assunzione di oneri ed onori, doveri ma anche diritti.

E sono sicura che insieme si può andare Oltre il Sistema


Anna Capponi



9 visualizzazioni0 commenti