ARTEMISIA LAB: Sars-Cov-2 continua il suo Level UP, spuntano XE e XJ, c’è da preoccuparsi?


Alla luce degli articoli degli ultimi giorni anche del Prof. Galli, l’amministratore di Rete Artemisia Lab, Maria Stella Giorlandino, ha incaricato la Sezione Scientifica di Artemisia Lab a condurre uno studio con il suo gruppo di Ricerca di Biologi e Biotecnologici Ricercatori coordinati dalla Dott.ssa Schipani. E’ uno Studio di letteratura che nasce consultando i più grandi motori di ricerca scientifici per dare maggiori informazioni su questo Level Up di Sars-Cov-2.

Ecco che i titoli di giornale lasciano spazio a ‘varianti’ del tutto nuove, XE e XJ. Ma cosa si sa davvero di questo Level Up di Sars-Cov-2?

La UK Health Security Agency ha identificato la nuova ‘variante’, XE. Si tratta di una ricombinazione di Omicron, dei ceppi BA.1 e BA.2 che sembra avere un tasso di crescita superiore a BA.2 del 10 % nei pochi casi studiati in Inghilterra.

Identificate anche Xd e Xf che sembrano essere invece ricombinazioni tra Omicron e Delta.

Arrivata anche in Italia Xj, equivalente di Xe, isolata a Reggio Calabria negli ultimi giorni.

Tutte le sequenze di Sars- CoV- 2 sono depositate nel database GISAID, accessibile ai ricercatori di tutto il mondo, e studiandole si è arrivato a capire come la maggior parte del genoma di queste nuove ‘ sotto-varianti ricombinate’ include una porzione genica appartenente ai lignaggi di omicron e/o delta. Quindi non è opportuno definirle come VARIANTI, bensì come ricombinazioni genomiche.

Essendo del tutto nuove, è ancora oggi impossibile definire quanto queste siano contagiose e virulente. Bisogna sempre ricordare come SARS-CoV-2 sia un virus che mette in atto la sua strategia evolutiva per poter conservare quelle alterazioni vantaggiose, nonostante la maggior parte delle alterazioni non comporti conseguenze biologiche rilevanti.

Dunque, la strategia evolutiva virale potrebbe mirare all’ ESCAPE del sistema immunitario, per sfuggire agli anticorpi neutralizzanti nel nostro organismo.

Al momento queste nuove sequenze ricombinate sono oggetto di studio dai ricercatori di tutto il mondo e non è opportuno creare allarmismi tra la popolazione o fare supposizioni sull’ efficacia dei vaccini non essendoci ancora riscontri scientifici su larga scala.

Opportuno sarebbe continuare la campagna di sensibilizzazione alle buone pratiche e alla sorveglianza, necessarie per contrastare la Covid-19 e ritornare alla normalità tanto attesa.

Artemisia Lab, in prima linea per la tutela della salute dei cittadini, soprattutto in questa emergenza pandemica, mette a disposizione il supporto del suo Team di Ricerca per garantire, supportare i nuovi studi su Sars-Cov-2 e dimostrare come la Ricerca Scientifica può dare un grande contributo a trovare soluzioni e non creare allarmismi.

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

SBAGLI