Carabinieri di Seregno: controlli ad alto impatto alla stazione e nei parchi con cane antidroga


Servizio ad “alto impatto” dei carabinieri di Seregno. Controlli alla stazione e nei parchi cittadini con il cane anti-droga.


Ieri pomeriggio, cinque militari del Comando Stazione carabinieri di Seregno (MB), unitamente a un’unità K9 del Nucleo Cinofili di Casatenovo (LC), hanno effettuato un servizio di controllo straordinario del territorio che ha interessato le aree più sensibili di competenza della compagnia (tot. 16 comuni) con focus particolare sulla città di Seregno.


L’attività si pone nell’ambito di una campagna già avviata da tempo su tutto il territorio dove l’Arma dei Carabinieri, forza di polizia permanentemente posta a garanzia dell’ordine e della sicurezza pubblica nella provincia, ha a più riprese effettuato numerose attività di controllo, svolte spesso con l’ausilio di unità specializzate e di settore quali i cinofili, il Nucleo antisofisticazione e sanità, il Nucleo CC ispettorato del lavoro e le Squadre di intervento operativo con il finalità preventive e di contenimento dello spaccio e del consumo di sostanze stupefacenti, dei fenomeni di criminalità urbana in generale nonché al rispetto della normativa anti-contagio Covid-19 in tema di impiego delle certificazioni verdi per l’accesso ai vari servizi e attività aperte al pubblico. Tali attività, in generale, sono volte a monitorare e cogliere anticipatamente eventuali segni premonitori di situazioni di disagio e di criticità per intervenire tempestivamente.


Nella giornata di ieri i controlli si sono concentrati sulla stazione ferroviaria e sui parchi cittadini di Seregno. In particolare, è stato realizzato un dispositivo misto tra Arma territoriale e unità cinofila collocato in banchina e nel sottopasso di collegamento dei binari. Ed è stato proprio durante la discesa dei passeggeri di un treno proveniente da Milano che il cane “Ocsi” ha fiutato che c’era qualcosa di sospetto su un passeggero. L’uomo, un operaio 42enne di origini egiziane ma seregnese d’adozione, senza precedenti, vistosi individuare dal cane, ha tentato una breve fuga ma è stato subito bloccato dai militari posti all’uscita del sottopasso ferroviario. Perquisito, è stato trovato in possesso di due dosi di hashish e pertanto segnalato all’autorità prefettizia per la violazione dell’art. 75 DPR 309/1990.


Successivamente, durante i controlli nel parchetto di Piazza Risorgimento, notati alcuni giovani agire con fare sospetto, i militari hanno proceduto al controllo. Nella circostanza una 15enne di Meda è stata trovata dai militari con una dose di hashish e pertanto anch’essa segnalata all’autorità prefettizia per la violazione dell’art. 75 DPR 309/1990.


Nel corso del servizio, i militari della stazione di Seregno e i cinofili di Casatenovo (LC) hanno identificato:


- 129 persone;


- 43 veicoli;


e controllato 10 esercizi commerciali dove sono stati verificati 35 green-pass.


Parallelamente, anche le altre pattuglie in circuito nel territorio della compagnia hanno supportato l’azione della Stazione di Seregno con posti di controllo che hanno permesso di contestare ulteriori due violazioni per uso personale di droga e, in un caso, anche con denuncia in stato di libertà e contestuale ritiro della patente di guida per il rifiuto dell’indagato di sottoporsi all’accertamento clinico per la rilevazione dell’uso di sostanze stupefacenti.

8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

SBAGLI