Crisi M5S, Alberto Veronesi: "Un nuovo partito per Conte, in fretta"



“Per molti commentatori la mossa di Grillo prelude alla fine dei 5S, ma è evidente che se non avesse scaricato Conte dal Movimento, il Garante avrebbe cominciato l’inesorabile declino personale.”



Analizza così il maestro Alberto Veronesi, direttore d’orchestra di fama internazionale e da sempre impegnato politicamente, la crisi che sta scuotendo il Movimento 5 Stelle.



“Anche perché Conte è stato mal consigliato: Grillo non è mai entrato in Parlamento, non è mai entrato nel governo, gli vogliamo lasciare almeno il ruolo di capo del Movimento?



In tutti i partiti, con poche disastrose eccezioni, ha sempre funzionato così, chi guida il partito non guida il governo e viceversa.



Adesso Letta aiuti Conte a organizzare, in fretta, il proprio Partito con proprie Liste elettorali, e aiuti Grillo a trovare un nuovo Direttorio politico.”

2 visualizzazioni0 commenti