• giuliapolettiarts

CSM - On. Fabrizio Cicchitto: “Hungheria, loggia o lobby? ”

Nella vicenda #Amara corvi loggia #Hungheria i paradossi aumentano. Forse ancora una volta chi tocca i fili del Sistema muore? Se invece di usare l’espressione “loggia” che oramai è ridicola si fosse usata quella di lobby, forse si sarebbe andati più vicini alla realtà? Perché per mesi e mesi gli appelli di #Storari per fare indagini serie sono stati disattesi?



Nel caso di #Palamara si è trovato addirittura il modo di lanciare la bomba atomica, cioè di usare il #trojan, in questo caso invece per mesi e mesi non sono state fatte neanche indagini e normali #intercettazioni per verificare la veridicità o meno delle storie raccontate da Amara. Così a Storari sono saltati i nervi, ha passato le carte a Davigo e quest’ultimo ha combinato non pochi pasticci, forte della sua superbia intellettuale, del suo delirio di onnipotenza, non rendendosi conto che non sta più nel pool di Mani Pulite. Ma gli interrogativi di fondo rimangono tutti, purché si usino i termini giusti, quello di lobby, appunto. L’Italia è sempre stata contrassegnata da lobbys e ne esistono di potentissime. Forse è questo il caso nostro? Non c’è nulla di certo. Però la risposta a questo interrogativo è oramai molto difficile perché le possibili indagini sono state bruciate per mesi e mesi a fuoco lento. Adesso il fuoco è diventato più intenso, ma ha cambiato direzione. Invece di cuocere la eventuale lobby, sta bruciando Storari, forse un ingenuo in buona fede, che ha sottovalutato la potenza delle forze in campo.




4 visualizzazioni0 commenti