Digitalizzazione dei Comuni. Aidr: il piano Colao entra nel vivo, 400 milioni ai Municipi



Un piano imponente e rivoluzionario per garantire la transizione

digitale dei comuni italiani. Con la pubblicazione in questi giorni

dei primi 3 avvisi sul portale dedicato (padigitale2026) entra nel

vivo il progetto del Dipartimento per la trasformazione digitale della

Presidenza del Consiglio dei ministri, guidato da Vittorio Colao. Ai

Comuni saranno destinati quasi 400 milioni di Euro, nell’ambito delle

risorse del PNRR. Nello specifico 100 mln per l’identità digitale, 200

mln per il sistema di pagamento pagoPA e 90 mln per app IO. Il 40%

delle risorse è destinato ai Comuni del Sud. “Il piano – sottolinea in

una nota l’associazione Aidr- consentirà di garantire la piena

transizione digitale anche nelle realtà più piccole, l’accesso ai

finanziamenti infatti non è legato alla presentazione di progetti

specifici da parte degli enti locali. I Comuni riceveranno un voucher

economico predefinito, basato sulla dimensione dell’ente, come anche

sulle scelte fatte in fase di candidatura (es. numero di servizi da

attivare su app IO o da migrare su pagoPA). Queste due variabili

determinano l’ammontare del finanziamento. Un sistema innovativo e

snello, come ha sottolineato anche lo stesso ministro Colao- conclude

nella nota Aidr- che consentirà di allargare la platea dei beneficiari

della rivoluzione digitale, partendo dai Comuni, gli enti più vicini

alle esigenze dei cittadini e per questo motivo devono essere

considerati il punto di partenza per la trasformazione digitale della

Pubblica Amministrazione”.

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti