Energia, Tunis a Letta: propaganda macchina elettrica, ma rimane a piedi col pulmino elettrico

Energia, Tunis a Letta: propaganda macchina elettrica, ma rimane a piedi col pulmino elettrico, vittima ancora una volta della sua ignoranza. Punito dalla sorte per tentativo di prendere in giro italiani


Enrico Letta e’ vittima della propria propaganda. Innanzitutto prende in giro gli italiani fingendosi ecologista e poi siccome di auto elettriche evidentemente ne capisce davvero poco, rimane pure a piedi col pulmino elettrico! Figuraccia in mondovisione! Invece di mettersi la coccarda da finto ambientalista farebbe meglio a spiegare che l’energia elettrica non esiste in natura, ma viene generata da altro.


La prima legge della fisica ci dice che “nulla si crea, nulla si distrugge, ma tutto si trasforma”: per generare energia elettrica dobbiamo trasformare altro tipo di energia.

Gli stessi fulmini, unica manifestazione in natura di energia elettrica ,sono il frutto della trasformazione dell’ energia delle correnti d’ aria.

Per generare energia elettrica dobbiamo quindi utilizzare metodi che utilizzano fonti che ci offre la natura: sole, vento, acqua, gas, petrolio, carbone, nucleare.

Parlare quindi di auto elettriche senza spiegare da dove si genera energia è una perfetta boiata demagogica.


Per caricare le batterie di un’auto elettrica di devono collegare ad una presa elettrica: in Italia il 66% dell’ energia elettrica viene prodotta da fonti FOSSILI (gas,petrolio,carbone) il restante da fonti rinnovabili e acqua ( dighe). Già a livello macro si capisce che caricando una batteria in due casi su tre utilizzo fonti fossili, ed è risibile ed intellettualmente disonesto pensare di non inquinare perché si ha l’ auto elettrica.

Ma vi è di più,al di là, del concetto di ripartizione MACRO sopracitato, potremmo andare a vedere, zona per zona, come si alimenta un’ auto elettrica. Se ad esempio l’ auto la carico a Roma, andrà’ a CARBONE, atteso che Roma è servita dalla centrale a carbone di Civitavecchia!


Se l’ auto la carico in Liguria avrò ottime possibilità che vada ad energia nucleare,quella che noi compriamo dai Francesi…. Se la carico in Sardegna, sarà per 2/3 da fossile. E così via.

Per avere l’auto elettrica davvero non inquinante dovrei caricarla a Rieti dove si utilizza l’ energia prodotta dalle dighe, oppure caricare in Sardegna 1 auto su 3! Perfetta assurdità! Ridicolo a tal riguardo anche il gran premio di Formula E che si svolge ogni anno a Roma: mi è capitato di girare tra i box e le batterie venivano caricate da grandi gruppi elettrogeni alimentati a gasolio….ma per la Raggi e Gualtieri è un esempio di energia pulita!

Ricordo Che si opposero al GP di Formula1 (quello vero) perché inquinava…..ma che avrebbe messo Roma al centro del mondo come Montecarlo !

A questo punto sarebbe da chiedere a Enrico Letta, che sta girando l’ Italia con il pulmino elettrico e che oggi e’ rimasto pure a piedi non avendo dimestichezza ne’ con l’energia ne’ col mezzo, come e dove ha caricato il suo pulmino demagogico e se si rende conto che sta prendendo ancora una volta in giro gli italiani


Roma, 11 settembre 2022



8 visualizzazioni0 commenti