Falsi De Dominicis, l’avvocato di Sgarbi: «Bocciata completamente la Procura di Roma»


Giampaolo Cicconi, legale di Vittorio Sgarbi, in un’intervista esclusiva rilasciata a Spraynews, esprime soddisfazione per l’assoluzione del suo assistito rispetto al caso De Dominicis. Il noto critico d’arte, infatti, era stato accusato di aver certificato come autentiche alcune opere del pittore marchigiano deceduto nel 1998, poi invece rivelatesi false a seguito di un’indagine dei carabinieri del Nucleo di tutela del patrimonio artistico e dal consulente tecnico del Pm. «Bocciata – sottolinea l’avvocato - completamente la Procura di Roma che aveva ipotizzato che Sgarbi e Trombadori facessero parte di un’associazione a delinquere tendente a falsificare opere d’arte. A deciderlo il gup di Roma o meglio ancora la dottoressa Angela Gerardi che non solo ha ritenuto che il fatto non costituisse un reato, ma che tutto ciò fosse una bufala, come d’altronde abbiamo sostenuto fin dall’inizio». Cicconi, infatti, tende a sottolineare come in qualsiasi «associazione a delinquere si è partecipi o ideatori, ma cosa c’entra la consulenza. Addirittura il Pm per il mio assistito ipotizzava una compartecipazione a titolo di dolo eventuale. Stiamo parlando di una vera e propria assurdità». Per il legale, l’elemento che avrebbe portato il Gup a tale decisione sarebbe stata, in modo particolare, «la carenza dell’elemento psicologico del reato». Di Edoardo Sirignano

27 visualizzazioni0 commenti