GOVERNO, CASINI: IPOTESI E' DI UN CONTE TER



"Bisogna realizzare un'intesa piena perché non si può andare avanti nei prossimi mesi così delicati per l'Italia trastullandosi in continue divisioni politiche". Lo afferma ad Affaritaliani il senatore Pierferdinando Casini, intervistato sulle tensioni all'interno della maggioranza e in particolare tra Matteo Renzi e il premier Giuseppe Conte. "Quelle poste da Italia Viva sono questioni serie e di merito, messe sul tavolo a più riprese in Parlamento da tanti esponenti della maggioranza e non solo dalla stessa Italia Viva", osserva l'ex presidente della Camera. Che aggiunge: "Naturalmente non mi meraviglio che alle questioni di contenuti possano seguire anche aspetti relativi all'assetto di governo. E' sempre stato così". Crisi pilotata? "L'ipotesi è quella di un Conte ter o passando attraverso una crisi o attraverso una riflessione tra i partiti della maggioranza". Esclude un altro presidente del Consiglio? "Se la crisi si avvelena e i tempi si allungano non lo escludo". Niente elezioni politiche anticipate? "Le elezioni sono sempre una medicina, è certamente un fatto democratico consultare la gente. Ma in questa fase le urne sarebbero eccentriche. Stiamo ragionando di posticipare le elezioni amministrative, sarebbe davvero singolare tenere quelle politiche".

3 visualizzazioni0 commenti

Iscriviti alla nostra newsletter

© 2023 by Mondoliberonline!