Gronda Nord di Stradella, annunciata la realizzazione dell'opera, successo per Lucchini e Palli


Gronda Nord di Stradella: approvata la realizzazione dell'opera da parte del nuovo concessionario.

Ecco le parole, da noi raccolte, degli esponenti politici responsabili di questo grande risultato.



“Ho appreso con soddisfazione, dalle parole del Ministro Giovannini, la conferma riguardante la realizzazione della Gronda Nord nell’ambito della convenzione tra il ministero e il nuovo gestore della A21 Torino-Alessandria-Piacenza. In questo modo oltre al recepimento delle esigenze del territorio e alla velocizzazione dei tempi di realizzazione, sono state accolte anche le richieste della Provincia di Pavia e del Comune di Stradella affinché l’ opera venga inserita nel bando di gara per il riaffida mento delle concessioni della A21 TO-PC. Ora che è stato individuato il nuovo gestore e si sta completando la sottoscrizione della relativa convenzione, si potrà procedere ancor più celermente con l’iter di realizzazione di questa infrastruttura. Si tratta di un'opera strategica per il territorio e che consentirà di alleggerire la pressione del traffico sulla ex SS10 Padana inferiore. Ringrazio inoltre il viceministro Alessandro Morelli per essersi reso disponibile nel tener monitorato lo sviluppo della questione”.


Così Elena Lucchini, deputata e capogruppo della Lega in Commissione Ambiente e Lavori pubblici alla Camera, in merito al Question time, discussa oggi, con cui ha interrogato il ministro Enrico Giovannini circa la realizzazione della Gronda Nord all'altezza di Stradella.



“Accolgo con favore la notizia riguardante la Gronda Nord di Stradella, opera che il territorio chiede per efficientare la mobilità. Investimenti come questo si sommano a quelli messi in campo dalla Regione. Si va delineando un quadro incoraggiante per prossimi anni in relazione alle infrastrutture viabilistiche del Pavese: per esempio, recentemente Regione Lombardia ha stanziato 20 milioni di euro per la realizzazione della Tangenziale di Belgioioso, altra opera decisiva e molto attesa”.


Così in una nota Claudia Maria Terzi, assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile della Regione Lombardia.



“Il lavoro di squadra premia sempre – esordisce Giovanni Palli, neo Presidente della Provincia di Pavia – e la comunicazione trasmessa dal Ministro in Commissione VIII della Camera dei Deputati ne è la conferma.

Un lavoro portato avanti, fianco a fianco, dal Comune di Stradella e dalla Provincia di Pavia in sinergia con Ministero e rappresentanti del territorio a Roma e che, data la recente conferma del Ministro Giovannini, ci permette di guardare con ottimismo alla realizzazione di un intervento infrastrutturale strategico per tutto il territorio provinciale, ed in particolare per Stradella e tutto l’asset infrastrutturale che si snoda lungo la Via Emilia.

Fin dai primi giorni del mio insediamento – prosegue il Presidente Palli – ho voluto avviare un percorso di interlocuzione attiva con amministrazioni, rappresentanti, strutture tecniche al fine di far percorrere velocemente "l'ultimo miglio" a tutte quelle opere strategiche ancora in attesa di una risoluzione per la definitiva approvazione dell’iter amministrativo e l’avvio delle successive fasi tecniche preliminari alla realizzazione dell’opera.

La “Gronda Nord” rientra a pieno – conclude Palli – tra quelle opere cruciali per rilanciare il territorio provinciale e poter lavorare, con maggior serenità, su una pianificazione territoriale coerente con gli assetti viabilistici del nostro territorio al fine di rilanciare veramente la competitività della Provincia di Pavia.”



“Apprendo con grande soddisfazione la notizia dell’inserimento del finanziamento dell’ultimo tratto della Gronda Nord nel rinnovo della concessione autostradale.

E’ l’ arrivo di un percorso iniziato da me, subito dopo la mia elezione, attraverso i contatti con la Provincia e con i rappresentanti politici locali ai quali ho chiesto supporto per trovare i fondi per realizzare il terzo lotto della nostra Gronda Nord, i cui primi due lotti erano stati finanziati con l’insediamento delle logistiche mentre il terzo lotto che è quello necessario per la fruibilità dell’ opera, era totalmente scoperto quindi, quando sono arrivato, ho trovato un progetto in itinere ma non finanziato.

Ci siamo occupati di finire la progettazione e, grazie all’ interessamento dei referenti politici locali abbiamo trovato il modo per finanziarlo.

E’ quindi con grande soddisfazione che apprendo questa notizia che potrà finalmente portare luce ad un territorio importante come quello dell’ Oltrepo Orientale di Stradella e sgravare la Città da un traffico diventato sempre più pesante.”


Così Alessandro Cantù, Sindaco di Stradella

1 visualizzazione0 commenti