In Accademia una mostra che racconta il migliore caffè al mondo



Pian di San Bartolo (FI), XX Maggio 2022 | Il prossimo 16 giugno inaugura in Accademia la mostra “Coffeea. Colombian Coffee: Identity Diversity People and Terroirs”.


Una Mostra fotografica...


Un’esposizione delle foto del colombiano Andrès Pardo Gomez, che racconta la realtà della cafficoltura colombiana attraverso i volti e le mani dei produttori, i paesaggi delle diverse regioni produttive e i processi virtuosi di diverse fincas.

Il progetto fotografico di Andrés Pardo Gómez ha coinvolto aziende agricole produttrici di caffè e associazioni ed organizzazioni no profit colombiane, che in sinergia fra loro promuovono pratiche di lavoro sostenibili, attenzione al territorio e la valorizzazione del lavoro femminile e giovanile. L’obiettivo è quello di creare una rete di produttori caffeicoli virtuosi che possano diffondere metodi produttivi sostenibili e tecnologicamente avanzati, valorizzando ogni figura professionale coinvolta nella filiera produttiva del caffè.


...E un viaggio immersivo


La mostra è stata sviluppata e curata dall’Ambasciata della Colombia in Italia, in collaborazione con Cafè de Colombia e ProColombia, con l’obiettivo di valorizzare il caffè colombiano, e la ricchezza che lo contraddistingue in termini di diversità ambientale, sociale e di sostenibilità. Si tarta di un viaggio fotografico immersivo nella produzione del caffè colombiano, che mette in luce identità e diversità delle regioni, comunità e terroirs di uno tra più importanti paesi produttori al mondo.

Per Accademia, che opera per accorciare la distanza tra produttori e consumatori, ospitare “Coffea. Colombian Coffee: Identity Diversity People and Terroirs” è uno strumento ulteriore per perseguire questo obiettivo e dare un volto e un nome al caffè colombiano considerato come il migliore al mondo.

“Coffea. Colombian Coffee. Identity Diversity People and Terroirs” verrà inaugurata il 16 giugno in Accademia con un evento che vedrà coinvolti Gloria Isabel Ramírez Ríos, Ambasciatrice colombiana in Italia, e le istituzioni locali, e sarà poi visitabile con il biglietto d’ingresso in Accademia.

13 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

SBAGLI