Kaio Jorge: giocherà?

Il neo acquisto bianconero stenta a trovare spazio nonostante l'indiscussa qualità.



Nonostante la partenza di CR7, nonostante Dybala e Morata stiano stentando a diventare i compensatori dei gol di Cristiano Ronaldo, Massimiliano Allegri, pur spendendo spesso parole dolci per il pupillo bianconero Kaio Jorge, preferisce non schierarlo. La domanda di tifosi e fantallenatori è la medesima: giocherà? Può ricoprire due ruoli, è un classe 2002, alla Juventus ci credono parecchio, per questo l'acquisto a basso costo potrebbe essere valorizzato maggiormente, anche in vista di una cessione futura. Secondo Romulo (ex Fiorentina, Juve, Lazio, attualmente al Cruzeiro), Kaio Jorge ha le potenzialità per diventare un faro nell'attacco bianconero.


Sarebbe un peccato vederlo in ombra come il Coman poi ceduto al Bayern, molti scommettevano potesse dare di più alla causa juventina, forse aveva bisogno di più tempo, o solo di cambiare aria. Però va anche detto che Allegri sa quando far debuttare al meglio un giovane e i 35 minuti giocati finora possono denotare che lo sta proteggendo, non mandandolo a prendersi le colpe per una squadra che al momento, nonostante l'indiscussa qualità di giocatori come Morata, Dybala e Kean, non riesce ad avere continuità a livello offensivo. In poche parole, mancano gli almeno 18 gol di CR7 sul piatto. E al momento nessuno di quelli lì davanti riesce a compensare.


Arrivato dal Santos, il nazionale brasiliano vanta 28 presenze e 8 marcature col club di Sao Paulo.

Ottimo dribbling, difesa palla che spesso costringe gli avversari al fallo (e con Dybala a calciare..), buona visione di gioco. Difetto, di marca puramente carioca, il tenere un po' troppo il pallone, il cercare la giocata, come direbbe Bernardeschi.

Per questo resta in ballo come una scommessa, questo giovane Kaio Jorge, con la speranza che possa essere l'arma in più di una Juventus che ora come ora, per stessa ammissione dell'ottimo Allegri, è una squadra da metà classifica.

4 visualizzazioni0 commenti