“La Voglia. Essere per vincere l’incertezza” Oggi a Porto Cervo la presentazione ufficiale del libro

Cantina Vigna Surrau, Modera Paolo Del Debbio, letture di Massimiliano Buzzanca.



La strada del successo è lastricata di buone passioni. Non avendo la possibilità economica di poter studiare per diventare ingegnere o architetto, Carlo si iscrive alla scuola alberghiera e alla fine del corso di formazione, ottiene un contratto di lavoro in Svizzera. Dalla provincia contadina di Parma alla Sardegna, valicando la Svizzera tedesca, il libro racconta la storia di Carlo Panciroli, grande testimone italiano e artefice della ricostruzione del Paese a cavallo tra il XX e il XXI secolo. “La Voglia. Essere per vincere l’incertezza” di Marlen Adamas e Carlo Panciroli (Male Edizioni di Monica Macchioni, Roma, luglio 2021) ci trasporta dalla provincia di Parma alle montagne svizzere, fino alla scoperta della Costa Smeralda, quella del grande progetto del Principe Karim Aga Khan, e dei primi anni Settanta, periodo in cui Carlo gestisce prima il famoso locale Il Ritual e poi, l'altrettanto rinomato, Sottovento. Alla fine ritorna al suo sogno iniziale, ma il tempo è trascorso e così c'era di realizzare in parte il suo desiderio, acquistando la prima agenzia immobiliare di Porto Cervo: l'immobiliare del porto 1972. Sempre sull’onda della forte volontà del protagonista, quella “Voglia” di essere e di fare che pervade Carlo e non lo ha mai abbandonato, nemmeno nelle condizioni più difficili ed estreme, e che - nella visione prospettica espressa nel libro - dovrebbe essere la chiave universale per il successo e per la stima di se stessi. Con un’unica, fondamentale, variante: la fortuna. E la fortuna non dipende da nessuno “ma io sono sicuro che se applichi i miei consigli, la Bella Signora verrà a bussare alla tua porta, in maniera inaspettata. Sappi attendere, ma cogli le occasioni e non guardare mai indietro. Buon cammino”. Biografie La vita di Carlo Panciroli narrata dagli autori nel romanzo abbraccia il lasso di anni che va dalla nascita di Carlo all'anno millenovecentocinquantacinque, anno in cui decide di cambiare in modo decisivo la propria vita e occuparsi esclusivamente del settore immobiliare in Costa Smeralda. Luogo che sceglie come sua casa e dove tuttora vive con Angela. Marlen Adamas dice di sé che l'essenziale è racchiuso in poche certezze. È nata in Puglia e con sé porta i profumi, i colori e le voci della sua terra, come un tesoro prezioso. Ama l'Arte e ama scoprire le infinite potenzialità di espressione dell'anima. Adora il Vento, il Mare e stare in compagnia di Madre Natura. Considera la Libertà uno stato naturale e inviolabile di ogni essere vivente. Nel luglio 2020 pubblica Anasyrma – Liberi di essere. Porto Cervo, 19 agosto 2021

19 visualizzazioni0 commenti