Librandi, Sala su sicurezza fa cose concrete, destra al governo lo aiuti anziché creare allarmismo


"Nei prossimi mesi, come ha sottolineato il sindaco Beppe Sala nel suo rigoroso e serio intervento in Consiglio sulla sicurezza, la città di Milano assumerà 500 nuovi vigili (metà operativi entro il 2022 e metà entro il 2023), potenzierà la sua rete di telecamere di sicurezza e rafforzerà la sinergia con prefettura e questura per rendere più puntuali ed efficaci gli interventi di controllo e difesa del territorio. Il sindaco di Milano fa il suo dovere, la politica nazionale deve fare il proprio aiutando Sala e i sindaci di tutte le città metropolitane alle prese con profondi problemi sociali ed economici nelle periferie, aggravatisi durante questi ultimi due anni di pandemia. Anziché passare il tempo a gridare al Far West, gli esponenti della Lega ricordino di essere in maggioranza sia al governo nazionale che a quello regionale. Si attivino per sostenere gli sforzi del comune di Milano con più risorse per la rigenerazione sociale delle periferie, con più fondi per l’edilizia residenziale e per aumentare la presenza e l’equipaggiamento delle forze dell’ordine in città. Chiediamo tutti insieme, senza distinzione di colore politico e di livello istituzionale, un incontro al ministro Lamorgese per Milano."


lo dichiara Gianfranco Librandi, imprenditore e deputato di Italia Viva.

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

SBAGLI