Mario Mantovani: hanno assolto Uno di noi, festeggiamo


Ci sono notizie che fanno particolarmente felici. Noi di Male Edizioni e di Spraynews, e noi di Nessuno tocchi Caino, lo siamo dell'assoluzione, giusta, giustissima, di Mario Mantovani, un uomo onesto che ha subito una prova durissima dalla vita, proprio quando era nel culmine del successo personale, trovandosi incarcerato, poi processato per 7 anni, condannato in primo grado, per accuse tanto gravi quanto basate sul nulla, su intercettazioni interpretate male, con un "vita" scambiato per "villa" ad esempio. Vogliamo quindi abbracciare Mantovani che finalmente può ritornare alla normalità e, anche se ormai ha oltre 70 anni, riprendere possesso della sua immagine di persona perbene e ricominciare a vivere di conseguenza. Siamo, da garantisti e esseri umani, felici per lui, ma in questo specifico caso siamo felici anche di aver avuto ragione a difenderlo andando contro corrente in un momento in cui Mantovani era considerato un paria. Infatti è nostro, di Male Edizioni, il libro intervista a cura di Monica Macchioni "Uno di noi", nel quale nel momento più difficile per Mario siamo scesi in campo per difenderlo e dargli voce. Un tentativo di raccontare chi era per noi, non un corrotto, non un delinquente, ma uno di noi, un uomo che vive al servizio degli altri, sia come insegnante, che come politico, che come padre di famiglia. Uno di noi, uno di voi, che si è trovato ingiustamente a perdere tutto, a vedersi trasformato in un "cattivo" agli occhi del mondo, a vedersi negata la possibilità di continuare a vivere aiutando gli altri secondo i propri principi. Ecco, noi auguriamo a Mario Mantovani di poter ricominciare a farlo come e più di prima, perché sappiamo che il suo più grande desiderio è sempre stato questo: dare una mano a chi ne ha bisogno, in modo onesto e con bontà d'animo.

Di Monica Macchioni (direttore Spraynews e editore Male Edizioni) e Umberto Baccolo (consiglio direttivo di Nessuno tocchi Caino)

3 visualizzazioni0 commenti