PNRR: LA FICEI IMPUGNA AL TAR LAZIO IL BANDO IDRICO DEL MINISTERO INFRASTRUTTURE


La Ficei impugnerà al Tar Lazio il bando per il miglioramento delle reti idriche del ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili. La decisione è stata assunta questa mattina nel corso della Giunta Esecutiva della Federazione Italiana dei Consorzi Enti Industrializzazione che si è tenuta al Consorzio Ponte Rosso - Tagliamento a San Vito al Tagliamento, in Friuli Venezia Giulia. Alla riunione hanno partecipato il presidente Andrea Ferroni, il vice Daniele Gerolin (Consorzio Ponterosso Tagliamento) e i componenti Luigi Barone (presidente Asi Benevento), Antonio Visconti (Presidente Asi Salerno) e Costanzo Carrieri (presidente Asi Taranto.

“Esercitiamo funzioni perché leggi dello Stato ce lo impongono - afferma il presidente della Ficei Andrea Ferroni -. Per cui escluderci come soggetti attuatori rispetto alle materie delegateci e in particolare idrico e depurazione, energia e infrastrutture industriali è un grave errore che penalizza non tanto i consorzi, che ricordo son enti pubblici economici e non consorzi di imprese, ma le migliaia di industrie insediate negli stessi. È chiaro che se il Governo non risolverà questa vicenda impugneremo tutti i bandi che riguardano le materie noi delegate”, conclude il presidente della Ficei Andrea Ferroni.

La Giunta ha stigmatizzato infine l’atteggiamento del ministero per il Sud e la Coesione Territoriale che se da un lato, a parole, ritiene le Zes un importante soluzione per attrarre investimenti nel Mezzogiorno, dall’altro, pur sapendo che oltre l’80% dei suoli Zes ricadano nelle Asi, nulla ha prodotto sinora per consentire ai Consorzi di poter accedere ai bandi del Pnrr.

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti