XVIII edizione del Premio dell’Alba del Terzo Millennio

l’intervento di Francesco Giorgino sul rapporto tra politica e comunicazione.

Elisabetta Belloni, Pietro Curzio, Mons. Fabio Fabene, Roberta Garibaldi, Alessandro Minuto Rizzo, Matteo Piantedosi, Luciano Portolano, Roberto Rustichelli e Orazio Schillaci hanno ricevuto il trofeo La Colomba della Civiltà LE RAGIONI DELLA NUOVA POLITICA.




Nove personalità illustri, esponenti delle Istituzioni, della Giustizia, della Chiesa, della Diplomazia, della Difesa, delle Università, che hanno saputo dare un contributo rilevante al nostro Paese attraverso le proprie opere e la propria attività, lo scorso 15 dicembre sono stati insigniti del prestigioso Premio “Le Ragioni della Nuova Politica”. Sara Iannone presidente

dall’Associazione culturale L’Alba del Terzo Millennio, , giunto alla diciottesima edizione , come avviene orma da 10 anni è stato celebrato nella splendida Sala Vanvitelli dell’ Avvocatura Generale dello Stato, con il patrocinio di Senato, Camera, Regione Lazio e Roma Capitale. Dopo l’apertura del presidente Iannone, che ha sottolineato quanto sia sentito il valore di questo premio in un periodo così difficile in cui il contributo di tutti è quanto mai necessario per ricostruire una società in grande difficoltà, il tradizionale saluto dell’ Avvocato generale dello Stato, Gabriella Palmieri Sandulli, ha dato il via alla la manifestazione.

Ogni edizione del Premio è caratterizzata da un tema di riflessione: quest’anno, con un interessante e stimolante intervento del Prof. Francesco Giorgino , docente Luiss di Comunicazione e Marketing, è stato approfondito e sviscerato il rapporto tra Politica e comunicazione oggi, mettendo in risalto quanto la politica debba adeguarsi con tempistiche d'attualità e non sempre in rincorsa rispetto a quanto tutto si sta evolvendo sempre più rapidamente.

La premiazione è stata condotta dalle immancabili Maria Giovanna Elmi , Camilla Nata e Rosanna Vaudetti, volti storici della Rai.

Il trofeo, che come da tradizione ciascun premiato ha ricevuto dalle mani di una personalità già insignita nelle edizioni precedenti, è “La Colomba della Civiltà”: un bassorilievo in bronzo ideato e realizzato per il Premio dal maestro Benedetto Robazza e offerto dalla Fondazione Di Paolo . L'attività instancabile di Sara iannone che ogni anno sa stupire i suoi ospiti sia per la numerosa partecipazione che seppur ridotta dal Covid dimostra sempre l'attenzione che il mondo istituzionale, imprenditoriale e professionale presti al prestigioso appuntamento. Come ogni anno leggiamo i nomi dei premiati e abbiamo conferma che durante l'anno che si sta concludendo, in nessun evento vediamo una concentrazione così selezionata di personalità che rappresentano ognuna nel proprio campo quell'eccellenza italiana che tutto il mondo ci invidia.

Il premio è stato consegnato a Elisabetta Belloni, Direttore Generale Dis, dall’ Avvocato generale dello Stato, Gabriella Palmieri Sandulli , che ha premiato anche il Primo Presidente della Corte Suprema di Cassazione, Pietro Curzio; Monsignor Fabio Fabene, Segretario della Congregazione delle cause dei Santi, ha ricevuto il trofeo dal professor Mario Morcellini, Direttore dell’Alta Scuola di Comunicazione e Media digitali Unitelma Sapienza, mentre a Roberta Garibaldi, Amministratore Delegato Enit, l’ha consegnato professor Stefano Crisci, docente di Market Regulation e Diritto del Turismo alla Sapienza. Corrado Calabrò, emerito presidente AGCM, ha consegnato “La Colomba della Civiltà” all’Ambasciatore Alessandro Minuto Rizzo, invece Matteo Piantedosi, Prefetto di Roma l’ha ricevuta dal Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina, già Capo di Stato Maggiore dell’Esercito Italiano. Per il Segretario Generale della Difesa , Generale Luciano Portolano, che non è potuto intervenire per un importante impegno istituzionale, ha ritirato il premio il Generale Gabriele Filippo, Capo dell’Ufficio generale del Segretariato generale della Difesa, dal professor Vincenzo Sanasi D’Arpe, Amministratore delegato Consap. L’economista, già ministro delle Attività produttive, professor Antonio Marzano, era avrebbe dovuto consegnare il trofeo a Roberto Rustichelli, Presidente AGCM, ma un imprevisto l’ha trattenuto ed ha inviato un messaggio per il Presidente Rustichelli che è stato letto da Calabrò. Orazio Schillaci, Magnifico Rettore Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è stato premiato dal professor Eugenio Gaudio, presidente della Fondazione Roma Sapienza.

Il presidente Iannone ha inoltre conferito un riconoscimento speciale dell’associazione “L’Alba del terzo Millennio” a Gabriele Massarutto, imprenditore friulano, titolare dell’Idroelettrica Valcanale. La Pergamena speciale è stata consegnata dal Generale Giorgio Toschi già Comandante Generale della Guardia di Finanza, ed oggi in CDP.

Sono intervenuti alla cerimonia, tra gli altri: Diana Agosti, Capo Dipartimento Politiche europee alla Presidenza del Consiglio dei ministri, Antonello Folco Biagini, Rettore dell’Università degli Studi di Roma Unitelma Sapienza; Gianni Ietto, prefetto; monsignor Luigi Casolini; Giovanni Calabrò, Direttore generale dell’Antitrust; Avv. Gianluca Palaia, Marchese Riccardo Bramante, Fulvio Rocco, prefetto.

5 visualizzazioni0 commenti